50 sfumature di Kindle (porn vintage)

20130729-064320.jpg

Metropolitana milanese M2, estate 2012. Fine luglio, temperatura torrida e niente aria condizionata.
Io siedo schiacciata tra un omone un po’ sudato e una ragazzina che forse deve ancora dare un esame in ritardo.
Sono le 8 e davanti a me una donna sta appesa con un braccio al sostegno su in alto. In una mano ha lui. Il famigerato bestseller dell’estate 2012. 50 sfumature di Christian Grey.
Ah no, scusate. “50 sfumature di grigio” di EL James. L’han chiamato in ogni modo. Letteratura spazzatura, porn-mummies, soft-porn per casalinghe disperate e via andando…

Guardo la sciura. È proprio la tipica sciura milanese: tailleur rosso corallo, coda di cavallo che a 50 anni sta bene a poche, bel trucco, orecchini vistosi e mi chiedo a che punto sia con il libro. In questa canicola milanese tra uomini brutti d’inverno e disgustosi e sudaticci nelle loro camice Oviesse d’estate, lei è imperterrita e probabilmente è arrivata al momento in cui Anastasia – l’eroina – si sta facendo infilare le palline maledette laddove non batte il sole.
Ecco, mi chiedo, a cosa penserà la sciura? Alle fatture che deve registrare oggi in ufficio oppure sta sognando anche lei di scappare con un fusto con elicottero, capelli al vento e nascondiglio con fruste e manette? Boh, ma il suo viso sembra un po’ accaldato e mi sa che non è solo per la temperatura…

Guardo altrove e scorgo una ragazza seduta. Non è proprio il ritratto della bellezza (ma con questo clima chi lo è? Vorrei invitare Kate Moss in metro alle 8 di mattina e vediamo…) ma è anche poco curata. Capelli scomposti, faccia giallognola, vestiti un po’ sporchi e scarpacce da uomo ai piedi. E tra le mani?
Sempre lui! Sempre Christian Grey! Mannaggia!
Lei a cosa penserà? Boh, forse che ha sbagliato libro e che vuole ammazzare sua sorella che gliel’ha regalato… O forse anche lei è un po’ accaldata.

Mi guardo attorno, prendo il mio Kindle vintage, scrollo il pulsantino e via… Eccomi anch’io con il signor Christian Grey. Ma in totale anonimato, mica come quelle due poveracce. Per la sciura potrei leggere un trattato di geopolitica e la ragazza forse pensa che sia il nuovo libro della Mazzantini.
Dieci righe e… A cosa penso? Che, merda, stavo per perdere la fermata per colpa di Christian Grey!

L’autrice di “Kindle vintage” è Luz, che potete trovare qui e qui.

Annunci
3 commenti
  1. Pensavo proprio questo stamattina in treno: guardavo la mia vicina che leggeva sul suo kindle e mi rodevo di non sapere cosa stesse leggendo… Evidentemente ha i suoi vantaggi 🙂

  2. Ieri ero in chiacchiera sui libri dell’estate con due amiche, piuttosto “forti lettrici”, meno che quarantenni, belle, colte, benvestite, madri di famiglia, nessuna fissazione o morbosità esibita, almeno in superficie. Che hanno tranquillamente affermato di aver letto con piacere tutta (!) la trilogia e di averla trovata gradevole e confortante, “Come dev’essere il libro ideale”.
    “Una favola moderna”, “Certo, alcune parti vanno saltate”, “Lui è proprio bello, bellissimo”, “E poi alla fine si redime, c’è il lieto fine”. Lo consigliano insomma, e alla luce del sole ,del Kindle non saprebbero che farne.
    A un certo punto ammetto di essermi proprio sentita dalla parte sbagliata della barricata.
    Io, guarda, sono una persona sempre felice di ricredersi sulle prime impressioni, sono munita del reader di IBS (non del Kindle) e chissà, grazie anche a te, Luz, magari farò il salto e vi raggiungerò dalla parte delle lettrici felici. 🙂

  3. ahahaha, lettrici felici e appagate!
    Gradevole e confortante? Ecco, non esageriamo. Io l’ho trovata una grandissima idea di marketing. Ma se ci fosse stata una mini consulenza di Bret Easton Ellis per qualche sviluppo pulp, l’avrei gradita sicuramente di più.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: