SQ Special Edition 2: Il sesso dei Supereroi

2_SQ_Special

Ci si potrebbe confrontare sulla domanda: ma i Supereroi hanno una loro vita sessuale? Non essendo del tutto umani la risposta potrebbe essere: anche no!
Perché non ne hanno bisogno, perché non sono nati per questo, perché alla fine fare sesso sarebbe un problema cioè: per farlo un Supereroe dovrebbe trovare il suo ambivalente e coincidente compagno/a che non contrasti con i superpoteri annessi e connessi… altrimenti non sarebbe un godimento ma un’altra lotta tra Super.

Quindi se non ne inventassimo una/uno che è specificatamente dedicata/o a vivere in questo argomento, raramente potremo pensare che un Classico Super si cali in questo ambito dell’anima per cercare di risolvere qualcosa e non lo ritroveremo a letto con qualcuno/a anche quando è nella parte dell’ingenuo, prima di trasformarsi in Super.
Noi umani invece, sul sesso o sessualità, abbiamo creato un impero visivo ed economico che sostiene a sua volta dei super praticanti.
Ritornando al sesso dei Super c’è da dire che in molte storie chi più chi meno è arrivato vicino nel provare l’ebbrezza, nel rompere quell’incantesimo che li vuole per antonomasia puri, candidi, solo protratti ad ottime azioni nate da ottime intenzioni. Ma poi alla fine: non se ne fa niente e ogni lasciata è persa diremo noi che siamo umani! Ah l’America puritana, se non ci fosse bisognerebbe inventarla.
Ma ora un’altra domanda sorge spontanea: se il nostro Mondo ha spinto i moderni Super ad avere dei problemi umani, arriverà anche a imporgli una vita sessuale dichiarata? Una vita che non si fermi alla sola promessa che un giorno succederà? Si sposeranno? Avranno dei figli? La loro Moglie Super li manderà a cagare e se ne andrà con un altro Super lasciando il primo al suo destino?
Certo, a questo punto caro lettore potresti controbattere che questi sono problemi da nerd e rispetto alla fame del Mondo la sessualità del Super è poca cosa o pura astrazione. È vero, ma è anche vero che il Super è un “Doppio identitario” dichiarato e accettato nella cultura POP da più di mezzo secolo, quindi se lo trasportassimo questo “Doppio” nello schema del sesso e conseguente desiderio fisico che cosa succederebbe?
Già tra gli umani abbiamo casi in cui l’uomo votato a Dio con tanto di costume nero e colletto bianco, esperto di rito della Messa, insegue la vocazione per stare in mezzo ai bambini e ha acerrimi nemici con lo stesso costume che lo combattono. Abbiamo già delle Insegnati di Scuola di ogni ordine e grado che arrotondano con un secondo lavoro da Pornodiva in rete Internet, con energiche Mamme degli alunni che setacciano i siti di genere alla ricerca della verità.
Abbiamo già camionisti con Famiglia a carico che hanno seppellito parecchie amanti in varie zone del Paese dopo sevizie sessuali di vario tipo, hanno il santino di Padre Pio sul cruscotto che li protegge anche se ci sono criminologi in divisa che selezionano le tracce ematiche per capire chi è. Abbiamo già noti Notai, avvenenti Avvocati, magnifici Magistrati che la Domenica stanno a casa a giocare con i figli piccoli e durante la settimana se li “mangiano” e a contrastare questi Orchi ci sono Notai, Avvocati, Magistrati che figli non ne hanno e fanno solo il loro mestiere per smascherarli e applicare la legge… mi fermo qui.
Quindi c’è da chiedersi: perché negare ai Super una loro vita sessuale se gli umani sono già ampiamente andati oltre? Ed è ovvio, se prendessimo spunto dalla realtà per ispirare in modo positivo i Super in questo argomento, non potrebbero che diventare dei: “Supereroi quotidiani”.

Testo e illustrazione di Davide Lorenzon

Annunci
13 commenti
  1. Bellissimo testo.
    I supereroi siamo noi che abbiamo spesso, nostro malgrado, il grande potere di oscurare la vista, pur guardando, e nulla vedere.
    frankie hi nrg – Animanera

    • Grazie del commento che mi permette di ribadire una volta di più: è proprio questo il senso che anima la serie SQ.
      Colonna sonora azzeccata… come sempre 🙂

  2. Lotje ha detto:

    Worf & Jadzia Dax (Deep space nine)

  3. Adesso mi hai messo un dubbio atroce: saranno frustrati come noi i supereroi? Il disegno è molto bello.

    • Ti devo rimandare ai prossimi post della serie, dove il tema della ” frustrazione” dei Supereroi sarà oggetto di indagine, come la “sofferenza”, il “gioco”, il “complesso di inferiorità”, ecc, ecc.
      Grazie.

  4. L’umanità dei Super mi ha sempre conquistata. Mica si può vivere di soli atti eroici…

    • Proprio vero… parlando da umano: a volte nella vita basta un unico atto eroico per sentirsi un super per sempre 🙂

      • Un atto eroico contro un atto erotico. Che scegliere?

      • Azz. l’ho letta dopo questa. Abbiamo avuto la stessa idea 🙂

      • Già bella lotta tra Super e umano destino, direi che a volte tra atto “erotico” e atto “eroico” che ci trasforma in SQ, c’è un muro di carta velina. La questione si fa difficile quando ti tolgono la possibilità di diventare, in questo ambito, un SQ e sulla carta velina ci scrivono su il tuo nome.

  5. I veri super-eroi siamo noi, che quotidianamente salviamo il mondo vivendo senza necessità di essere riconosciuti come tali; senza apparire, ma credendo in una necessità di vivere concreta, senza distruggere o anniettare nessuno. E di sesso ne facciamo.. eccome.. opsss… mi sorge il dubbio di non essere però completamente umano. mhhh…. dubbio atroce dubbio

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: