Dalle rovine

funetta

Poi avvenne tutto come doveva avvenire. Maribel non tremò quando Rivera si sistemò di fronte a lei con i quattro serpenti che gli adornavano le spalle come i capelli di una Medusa. Aveva scelto due vipere, un corallo e un grosso crotalo grigio che sembrava dominare gli altri e condurre il gioco. Maribel iniziò a respirare più forte. Con le mani seguiva sul suo corpo le carezze dei serpenti sul corpo di Rivera. Tutto quello che riuscimmo a pensare fu che era bella e che il suo corpo era una finestra.

Luciano Funetta, Dalle rovine (Tunué)

Sul sito di Tunué è consultabile anche la rassegna stampa.

Annunci
6 commenti
  1. luca808 ha detto:

    grazie per la scoperta di un autore e una casa editrice. Bella copertina, grafica notevole, aspetto di leggerlo… ha una sfilza di recensioni impressionante!

  2. cinziarobbiano ha detto:

    alla comparsa del primo serpente sarei morta. Anzi forse a vederlo in copertina. Ma graficamente è ok…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: