Lei, Vivian Maier

meier

Vivian Maier, una tata, e il suo mistero, con quelle centinaia di rullini mai sviluppati e trovati da John Maloof in un box il cui contenuto era stato messo all’asta perché la proprietaria non pagava i canoni d’affitto.
In questa bella graphic novel è la Rolleiflex di Vivian che ci parla in prima persona e ci porta nel mondo della fotografa bambinaia…

“Un battito del mio occhio,
finta palpebra apri e chiudi,
fermava il mondo
che i suoi occhi scoprivano”

Cinzia Ghigliano
Lei, Vivian Maier (Orecchio Acerbo, 2016)

Contributo di Filippo Maria Fabbri
http://www.filippomariafabbri.it

Annunci
3 commenti
  1. filippomariafabbri ha detto:

    Grazie per la pubblicazione!

    • Grazie per il contributo che come ti dicevo apprezzo particolarmente visto che conosco Cinzia Ghigliano e avevo avuto il piacere di vedere il progetto ancora abbozzato!

      • Ho visto le tavole originale esposte in libreria a Bologna. Molto belle!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: