Consigli di CRT: Works, di Vitaliano Trevisan

works_trevisan

Leggere il nuovo romanzo di Vitaliano Trevisan è come addentrarsi in una grande zona industriale fatta di studi professionali e uffici, di capannoni e cantieri, di impiegati e mano d’opera. Certo il famoso Nordest, questa zona mai ben definita, per usare le parole dell’autore, che magari trova una sua definizione in queste 650 pagine.
Noi ragazzi di provincia nati negli anni 60 o primi anni 70 eravamo così… senza grandi sofferenze ma con la sensazione che qualche occasione ci sia sfuggita e che alla fine abbiamo preso il treno giusto accontentandoci. Se non è la mia storia è quella di mio cugino, di un amico, o di un compagno, incerti se, conclusa la scuola obbligatoria, lavorare in qualche fabbrica e con i schei comprarti la moto o prendere un diploma, il classico “pezzo di carta” che ti potrebbe servire.
Works è un romanzo che parla del lavoro e delle persone che lavorano, ma naturalmente parla anche della storia di quel periodo – soprattutto anni 80 e 90 – in cui l’autore passa di mestiere in mestiere e si guarda intorno: il potere democristiano nelle amministrazioni locali, le raccomandazioni, l’imprenditoria spregiudicata, il lavoro pagato in nero, la droga e le generazioni falcidiate dall’eroina…
Ma tutto questo non è solo il Nordest, la provincia veneta o la città di Vicenza… Qui bisogna citare ancora l’autore: ma cos’è l’Italia se non un conglomerato di luoghi comunì?
Senza dubbio un romanzo importante.

Vitaliano Trevisan, Works (Einaudi)

Advertisements
4 commenti
  1. E’ tra i miei prossimi acquisti (assieme a Il Cinghiale che uccise Liberty Valance) 🙂

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: