FP n. 201 – Astratta

FP_201 Astratta

Non c’è ragione che tenga quando mi incammino nell’astratto, se mi vedo incorporea aumenta l’ansia e l’insieme di me si stempera, si cubizza si perde.
Astratto è nonsense è quello che non sono dopo che qualcosa sono stata, è destrutturazione di me anche se non vorrei.
Sarei da spiegare con l’artistico linguaggio forbito: se sta in sé è attinente alla realtà fatta dei migliori umori e sensi attivi, ma è gravitazionale e non una singolarità se persa nel siderale.
Mondo astratto a cui non puoi che chiedere di uscire per risistemare i pezzi di te, i più cari e lisci e armonici che hai per ritrovare quella tensione di vita che ora sta nell’astratto e non si vede.

FP n. 201 – Testo di Vittoria Selenia
Foto di Filippo Maria Fabbri

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: