Piccoli Grandi Libri: Il Jolly dei Ragazzi

jolly

La lettura da bambina era una fatica, quella di interpretare parole, unirle in frasi, capirne il senso. Tardi, da adolescente, ne ho scoperto il piacere. Prima c’erano gli albi illustrati sugli animali, i fumetti di mio padre, bonelliano, e Il a Jolly dei Ragazzi, con Atomino, cicerone in un viaggio tra scoperte, invenzioni, tecniche, creazioni, giochi… Così si presentava in prima pagina:
“Mi chiamo Atomino e sono un atomo, il più straordinario atomo che esista al mondo. […] Posso fare tutto: sviluppare elettricità, calore, onde magnetiche, e se mi arrabbiassi diventerei… Una bomba,
Ma io sono un atomo pacifico che ama la scienza vera, quella che aiuta gli uomini a vivere meglio. Sono nato propio per questo scopo, con grande delusione di chi voleva destinarmi ad altri usi”

Marcello Argilli (testo), Vinicio Berti (disegni)
Il Jolly dei Ragazzi (Fabbri, 1977)

Contributo di Katia Mazzoni

Annunci
4 commenti

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: