Storie in copertina

storie

Dalla Presentazione di Ambrogio Borsani
In ambito editoriale si è discusso a lungo su quanto sia opportuno che il libro, principalmente attraverso la copertina, inventi sempre nuove forme per attirare l’attenzione del possibile acquirente. Ma se la copertina è la faccia del libro, ha senso che si presenti al pubblico tatuata, carica di piercing, di cerone, di ombretto, di fard? Sì potrebbe rispondere sì, ha senso se si rivolge ad un pubblico tatuato e truccato. Di fatto la maggioranza dei lettori dal libro non si aspetta una faccia liftata, si aspetta un’anima.

AA.VV., Storie in copertina
Protagonisti e progetti della grafica editoriale
(Edizioni Santa Caterina)

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: