FP n. 218 – Quando muori?

img_6658

Quand’è che muori e ci liberi, fai posto in questo mondo che hai usato a tuo piacere e vantaggio.

Quando crepi? Così come sei nato senza coscienza di esserci nel momento in cui le cose grandi succedono, la miglior cosa che ti possa capitare.

Se muori mi fai contenta assieme a chissà quanti altri che ti conoscono, perché non dovevi nemmeno nascere, ma ci sei e devastante pure. Quindi muori.

Liberaci della tua bella presenza e sono sicura che chi soffrirà per te saranno pochi e gli passerà presto. Se muori presto non muore nessuno e del ricordo di te ne resterà poco.

Dai su, facci questo regalo lo sta aspettando anche l’Altissimo che non riesce a intervenire nel tuo devastante libero arbitrio. Muori dai, su, dai.

FP n. 218 – Testo di Vittoria Selenia
Foto di Filippo Maria Fabbri

Advertisements
3 commenti
  1. Ella May ha detto:

    Non saprei dire perché, ma questo testo e questa foto qua mi ci stanno alla perfezione, stamani.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: