FP n. 226 – Tutta me stessa, per l’ennesima volta

226

Il tuo dormire profondo e il mio essere sveglia che ascolta il tuo respiro è tutto quel che rimarrà? Da qui a un po’?

Non era mai capitato, non era nei progetti, non era da considerarsi che da vicino dovessi poi vederti sparire, sapendolo. Non dovrebbe mai succedere di sapere di avere un tempo prestabilito per stare qui e non essere più qui.

Ti detesto per non avere più tempo per essere mio e tuo allo stesso tempo, ma ti amo anche tanto per essere così fragile e vago.

Ho pensato che darei di me la parte che serve a te per stare ancora con me, un passo difficile perché la sottrazione di me per te, potrebbe non dare alla lunga un buon risultato per entrambi.

Ma non ce la faccio a lasciarti andare così nel vago, non è da me. Da sveglia mentre dormi ti prometto che non ti regalerò alla morte, mi metto in mezzo.

Fosse l’ultima cosa che faccio per te, ma la faccio… il resto spero sia lunga vita.

FP n. 226 – Testo di Vittoria Selenia
Foto di Filippo Maria Fabbri

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: