FP n. 239 – Lo perdi, ma tanto… ce né



Lo perdi lo perdi, questo aplomb all’inglese che comincia con spocchioso e sufficiente atteggiamento e finisce con il sudarti quattro camicie per accontentarmi.

E, non impari mai, o forse è una tecnica che come sempre all’inizio infastidisce poi arrivi dove dico io. Sei da contropelo questo è certo, ma lo perdi presto come il vizio del non far fatica arrampicandoti su di me.

Uomini, c’è né da buttar via atteggianti al rialzo e, quando nudi, inefficienti e difficili da educare. Accontentarsi? Serve a poco, direi piuttosto che la ricerca continua, prima o poi ti trovo.

FP n. 239 – Testo di Vittoria Selenia
Foto di Filippo Maria Fabbri

Annunci
3 commenti
  1. Mrs Fog ha detto:

    Quel “ce né” del titolo e “c’è né” del testo mi mandano in confusione. Potrebbero essere un “ce n’è”?

  2. Il dubbio c’è, e persiste. Insomma ce ne siamo accorte che non ce né per nessuno 🙄

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: