archivio

Città d’Europa: Parigi

20130730-034951.jpg

Luglio 2013. Rue Daguerre Parigi, librerie “L’Arbre à Lettres”.

Mi trovo ultimamente a passeggiare molto spesso per Rue Daguerre, vicino al cimitero di Montparnasse.
La Rue Daguerre è in parte pedonale ed è molto animata per via dei suoi mercati di frutta e verdura e delle lussuriose gastronomie francesi. Si sente che è una via molto vissuta e con un’ identità molto forte.

C’è una grande artista cineasta, si chiama Agnes Varda e che ha girato nel 1975 un film documentario profondamente toccante per le anime poetiche e sensibili ai turbamenti nostalgici.
S’intitola “Daguerréotypes” (si può vedere interamente su Youtube) e vi si descrive in maniera minuziosa la vita quotidiana dei commercianti della Rue Daguerre: il panettiere, il salumiere il droghiere, l’orologiaio, il sarto.
Un mondo sobrio e modesto ma pieno di poesia e delicatezza
Non smetterei mai di guardarlo.
Agnes Varda possiede il senso della nostalgia in anticipo, sente il passaggio inesorabile del tempo che si mangia tutto.

continua a leggere

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: